Aspirabriciole, come usarlo e pulirlo

Ovviamente, l’aspirabriciole non sostituisce l’aspirapolvere, ma si pone a integrazione dello stesso per un lavoro ‘in team’ quindi non pensate di sbarazzarvi del vostro vecchio aspirapolvere perché entrambi gli apparecchi hanno un compito specifico ed essenziale che si combina e si completa senza ‘intralciarsi’, in pratica dove finisce uno inizia l’altro. Ma come si dovrebbe usare un aspirabriciole? L’uso di questo piccolo elettrodomestico è un gioco da ragazzi. L’unica cosa da tenere a mente è che potrebbe essere necessario tenere sotto carica il dispositivo prima di usarlo se si tratta di un modello wireless e non a filo, per non rischiare di dover lasciare le cose a metà. Una volta caricato, posizionare la bocchetta dell’aspirabriciole nel punto dove si desidera aspirare lo sporco.

Niente di più semplice, basta solo adottare qualche piccolo accorgimento per la ‘salute’ dell’apparecchio. Se, ad esempio, si deve utilizzare l’aspirabriciole per lunghe sessioni, si consiglia di spegnerlo per alcuni minuti ogni tanto per evitare il surriscaldamento. Può capitare che l’ugello standard dell’aspirapolvere potrebbe non raggiungere tutti i singoli punti da ripulire, motivo per cui alcuni modelli sono dotati di inserti intercambiabili o accessori aggiuntivi. Fra questi, le spazzole aspiranti sono particolarmente utili per la pulizia di sedie, divani e tende. Una volta usato, come pulire al meglio l’aspirabriciole? La manutenzione è uno step essenziale se si vuole conservare a lungo l’apparecchio e mantenerne il corretto funzionamento nel tempo. Si consiglia di lavarlo accuratamente e asciugare tutte le componenti e gli accessori smontabili fra un utilizzo e l’altro e, soprattutto, di non dimenticarsi di svuotare il serbatoio dei rifiuti, polveri e granuli di sporcizia se necessario.

Il modo più semplice e opportuno per farlo è svuotarlo direttamente nel secchio della spazzatura, in modo da evitare di disperdere la polvere. I migliori aspirabriciole hanno serbatoi facilmente accessibili o removibili per consentire all’utilizzatore una manutenzione regolare. Durante la pulizia dell’aspirabriciole, è necessario ripulire anche il filtro. È possibile farlo con acqua e un po’ di sapone neutro se necessario. Una volta asciugate accuratamente tutte le parti, si può rimontare l’aspirabriciole, il consiglio è di metterlo subito sotto carica in modo che sia pronto per la prossima sessione di pulizia.