Come è fatta una macchina per granite?

Con una buona macchina per granite possiamo gustare questo dolce delizioso ogni volta che vogliamo. In commercio ce ne sono di due tipi:

  Le macchine per granite professionali: si tratta di una tipologia di macchine destinata puramente a un uso lavorativo. Si sfrutta quindi nei bar, ristoranti, gelaterie e altri esercizi commerciali – e pertanto se ne sconsiglia un uso domestico. Per prima cosa è una macchina molto grande, e quindi ha un ingombro non indifferente. Poi sempre per le sue dimensioni produce una quantità di granita davvero considerevole, che quindi non si riuscirebbe a smaltire in una normale famiglia (a meno che non organizziamo una festa per tutto il vicinato!). Per finire questa macchina deve essere sempre accesa, ragion per cui consuma parecchia energia elettrica. Per ultimo, il costo non è indifferente;

  Le macchine destinate a un uso domestico: si tratta di apparecchi di piccole dimensioni, che si possono tenere tranquillamente in cucina, anche in un cassetto. Possiamo scegliere tra un modello da tavolo (ideale per le cucine spaziose), o quelli da tenere in mano (simili, nella forma, a una grattugia elettrica; si usano quando non abbiamo spazio per riporre l’apparecchio).

In ogni caso le macchine per granite hanno delle componenti simili, ossia:

  La bocchetta d’erogazione, da cui esce il prodotto finito;

  Il cestello, ossia il contenitore dove vanno ghiaccio e frutta. Di solito è trasparente, per controllare la lavorazione della granita.

In commercio ci sono anche dispositivi con più vaschette, per organizzare al meglio il lavoro. Anche la forma stessa della vaschetta è importante: è studiata apposta per facilitare la mescolazione di ghiaccio e frutta. Non ci sono quindi angoli che non siano smussati, per impedire al prodotto di creare grumi. Assicuriamoci poi che la nostra macchina sia dotata di una vaschetta raccogligoccia, per non sporcare il piano di lavoro. Per finire badiamo bene a usare uno spingighiaccio, che ci consente di mandare il ghiaccio direttamente verso la lama, senza doverlo toccare – rischiando di farci male. Occhio anche al design: di solito questi oggetti sono accattivanti, colorati e dei veri e propri elementi d’arredo unici.