Come pulire e disinfettare correttamente la macchina sterilizzatrice

Quando si pulisce la macchina sterilizzatrice, è importante seguire alcune procedure di base per assicurarsi che tutto sia pulito e non si avranno problemi in seguito. Fasi di base per la pulizia: Pulire la macchina sterilizzatrice con un panno asciutto prestando particolare attenzione all’interno della camera in cui è conservato il supporto. Questo previene l’accumulo di materiali fuoriusciti, sostanze chimiche potenzialmente dannose o altri liquidi residui da carichi di rifiuti estranei. Dopo aver pulito l’interno della camera, si dovrebbe poi passare all’esterno della macchina, prestando particolare attenzione verso il punto in cui l’ago era attaccato.

Fasi di disinfezione di base: Simile alla fase precedente, dopo aver pulito l’esterno della macchina si dovrebbe poi disinfettare di nuovo. Gli sterilizzatori più comuni sono a base di cloro o altamente reattivi. Mentre entrambi sono efficaci quando si ha a che fare con le esigenze di disinfezione tipiche, gli sterilizzatori che contengono cloro o luce UV sono più efficaci dei metodi di disinfezione tradizionali, e dovrebbero essere utilizzati per applicazioni ad alto volume. La maggior parte dei principali venditori più importanti di macchine sterilizzatrici destinate ad un uso domestico permettono di fornire anche delle istruzioni semplici da seguire per il loro uso. Gli utenti hanno affermato che ci sono stati dei grandi risultati utilizzando queste macchine. C’è una piccola differenza di costo tra le macchine per uso domestico e quelle invece industriali, e che sono comunque di una qualità eccellente. Si tratta di un ottimo investimento in quanto non solo riduce il rischio di trasmettere delle infezioni e altri tipi di malattie, ma permette anche di proteggere anche la vostra famiglia dal pericolo di batteri.

Autoclavi a vapore: infine, dopo che tutto è stato pulito e disinfettato, è possibile spostarsi per occuparsi dei supporti che saranno collocati nella camera dell’autoclave. La maggior parte delle autoclavi oggi sono dotate di un vaporizzatore esterno, che può essere utilizzato per diffondere uniformemente i supporti in tutta l’area. La testa dell’autoclave può essere spenta, e il processo di diffusione dei supporti può essere fatto mentre la testa è incustodita. A seconda del produttore, si può avere la possibilità di lasciare lo sportello dell’autoclave aperto, che consentirà una diffusione ancora più approfondita dei supporti dello sterilizzatore. In generale, le autoclavi sono utilizzate per tutto, dalla sanificazione generale e la sanificazione delle superfici alla produzione e la fabbricazione di prodotti farmaceutici e medicinali.

Cliccare sul seguente link per leggere altre info sull’argomento.