Cuscino per cervicale: come usarlo in base a forma e modello

Sono davvero molte le persone che al risveglio si ritrovano a fare i conti con forti dolori al collo, mal di testa ma anche nausea. Per la maggior parte delle volte all’origine del malessere c’è un’infiammazione della regione cervicale. A causare la cervicalgia sono quasi sempre delle posture scorrette che comportano un irrigidimento muscolare. Ecco perché risulta importante correggersi quando ci si trova a lavorare alla scrivania o a scrivere al computer. Molto utile anche l’esercizio ginnico.

Altro punto a cui dare importanza è poi quello relativo alla scelta del cuscino. Ci sono infatti in commercio appositi guanciali per la cervicale che consentono al collo di allinearsi correttamente con la colonna vertebrale. Con l’uso di questo guanciale al mattino non ci si risveglia più stressati. I dolori al collo spesso sono anche invalidanti e non ci consentono di fare anche i più semplici ed elementari movimenti. La scelta del cuscino giusto per la cervicale – così come spiegato in questo interessante articolo –  va fatta tenendo conto di due fattori fondamenti: la forma e i materiali.

L’uso del cuscino

Il cuscino per la cervicale va utilizzato nel modo corretto in base naturalmente alla sua forma e al tipo di posizione in cui si è soliti dormire: a pancia in su, a pancia in già o sul fianco. I cuscini ad onda sono quelli più richiesti per la notte: si tratta del primo guanciale per la cervicale approdato sul mercato. Questi articoli presentano una forma ad onda e altezza e lunghezza variabili in base al modello scelto.

I cuscini a farfalla non sono molto noti e gettonati ma comunque rappresentano una soluzione appropriata per chi ha problemi al collo quando dorme. La forma, che è quella tipica di una farfalla, presenta una parte centrale dove va posizionata la testa mentre i due lati risultano più corti in modo da non arrecare fastidi alle spalle. Per ottenere una postura corretta, infatti, le spalle devono essere poggiate sul letto e non sul cuscino.

Molto apprezzati tra i cuscini per la cervicale anche quelli da viaggio. Si tratta di guanciali a forma di ciambella che sono molto utili per viaggi medio-lunghi. Questi guanciali sono stati progettati per evitare che si tenga per molto tempo il collo in una posizione sbagliata. Sono stati ideati per chi soffre già di cervicalgia o per chi comunque intende fare un viaggio in totale comodità, scongiurando eventuali fastidi di natura fisica.